Sunday, August 7, 2011

Panic on the streets of London

Solo per rassicurare che qua e` tutto ok,o almeno che sia dove lavoro (oggi per l'ultimo giorno) che dove abito e` tutto ok.

A Nord di Londra invece no. Dopo l'uccisione di un uomo da parte della polizia (le indagini si stanno svolgendo per accertare effettivamente le colpe), sono scoppiate proteste che hanno dato luogo a incendi dolosi di bus, case, negozi e saccheggiamenti da parte di gang di ragazzini. La polizia a quanto pare non sta agendo come si deve e un clima di tensione si sta estendendo ovunque. Sono di ieri notte le notizie di "riots" e scontri a Brixton, a sud di Londra. Spero vivamente che la situazione non degeneri, anche se molte persone sono gia` rimaste senza casa, senza lavoro e locali di persone innocenti e senza colpa sono stati distrutti.
Si sta dando la colpa a molte cose, al fatto che la polizia non abbia dato risposte per la morte di giovedi` notte, alla disoccupazione del quartiere di Tottenham...
Ieri notte invece di dormire mi sono persa a seguite le notizie su Twitter. Si sta dando rilevanza al fatto che pare che tutto venga organizzato via Twitter, Blackberry Messenger. Ieri sera alcuni giornalisti freelance suggerivano l'idea che visto che BBC e le altre televisioni non stavano dando un "coverage" ossia una trasmissione di notizie adatta, fosse stato dato segretamente ordine di "media blackout", ovvero una non copertura dei fatti.

Io spero che la situazione venga considerata in maniera adeguata e che non degeneri ulteriormente. Per la cronaca il sindaco e` in vacanza e "non ha intenzione di tornare a Londra. La situazione e` perfettamente sotto controllo".

Intanto la gente fa la coda per derubare i negozi e se ne esce con schermi al plasma ultrapiatti sotto braccio.


Incredibile.

                      [Giornale freepress di stamattina, titolo in prima pagina: "Non nel  nostro nome]

1 comment:

  1. Mamma mia... ho visto alcuni video, è davvero terribile quello che sta accadendo. E come può il sindaco fare una dichiarazione del genere, quando stanno distruggendo tutto? Mah... spero anch'io che la situazione non degeneri, che si intervenga adeguatamente. Meno male che dalle tue parti è tutto tranquillo. Io dovrei arrivare a Londra fra una ventina di giorni, zona sud-est, a Lewisham... non vorrei che ci fossero problemi! Anche se vorrei sperare che per allora si saranno già calmate le acque...

    ReplyDelete